Boom di Pasqua, ora non tradire le aspettative

I dati del flusso turistico della Puglia e della provincia di Bari dopo questo primo scorcio di bella stagione lasciano ben sperare per il proseguo. Ora però è importante non tradire le aspettative di chi si reca da queste parti per vacanza.

Una grossa fetta di turisti, secondo le ricerche dell’Unione Europea, sceglie la propria meta di destinazione per vacanza in base anche all’offerta culturale. Ecco perché la provincia di Bari, come tutta la regione Puglia, non può limitarsi ad offrire solo spiagge. Il mare bello non basta più. 

Entra nel nostro network iscrivendoti alla newsletter

Non ci sono ancora i numeri ufficiali del week end pasquale ma da tutti gli attrattori sono arrivate immagini di grande affluenza che lasciano ben sperare in vista della stagione 2018.

Se è vero che conta sempre più riuscire a destagionalizzare ben vengano iniziative che accompagnino i momenti di vacanza. Ad esempio, contrariamente a quanto accaduto in alcune città del nord, il fatto che alcuni attrattori culturali siano rimasti aperti è stato un bel segnale.

Penso, ad esempio, al sito di Canne della Battaglia. Il sito archeologico che riporta la più grande testimonianza dell’epoca romana in Puglia.

Ma come dicevamo prima il turismo pugliese, e barese, non può essere sole e mare. L’offerta turistica va ampliata e destagionalizzata.

Leave a Reply