Puglia, semplificazione per le imprese turistiche

La Regione Puglia vara un nuovo regolamento per semplificare la vita amministrativa delle imprese del settore del turismo.

Secondo le statistiche dell’Unione Europea gran parte, circa il 40%, di coloro che decidono di concedersi una vacanza lo fanno tenendo presente anche l’offerta culturale della destinazione presa in esame.

La Regione Puglia, ieri, ha stabilito alcune novità normative che interessano le imprese turistiche.

La principale novità riguarda l’autodichiarazione da presentare per ottenere la classificazione delle strutture alberghiere e delle agenzie di viaggio. Non sarà più necessario rivolgersi alle Province, in alcuni casi ormai prive di competenza, ma basterà farlo presso gli uffici del Comune di appartenenza.

Entra nel nostro network iscrivendoti alla newsletter

La nuova normativa regionale mantiene in capo all’ente regionale le funzioni di indirizzo e coordinamento per quel che concerne la classificazione delle strutture alberghiere, pur avvalendosi dei Comuni per sbrigare le pratiche burocratiche.

Una misura che, presumibilmente, potrà aprire anche alla realizzazione di nuove strutture magari di dimensioni importanti. Da sottolineare, infine, anche il richiamo alle norme legate alla salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio.

In un quadro economico sempre più competitivo è importante non perdere di vista anche gli aspetti ambientali. Il turismo ai tempi della globalizzazione non fa eccezione rispetto a tutti gli altri settori nella corsa per aggiudicarsi i “flussi”. Rendere la vita amministrativa più chiara è un bene per le strutture alberghiere come per tutte le altre attività.

 

Leave a Reply