Il presidente della Regione, Michele Emiliano, ha portato a termine il rimpasto della giunta. Dopo le dimissioni di Anita Maurodinoia e Rosa Barone, e dopo le ulteriori uscite di Rocco Palese e Anna Grazia Maraschio, sono state nominate Debora Ciliento, Viviana Matrangola e Serena Triggiani.

Il rimpasto della giunta Emiliano era ormai nell’aria dopo l’effetto delle inchieste giudiziarie che hanno portato alle dimissioni dell’ex assessora ai Trasporti, Anita Maurodinoia, e all’uscita dalla maggioranza del Movimento 5 Stelle, con conseguenti dimissioni dell’ex assessora al Welfare, Rosa Barone. Con loro sono usciti dalla giunta anche Rocco Palese, un passato come elemento di spicco del centro destra, e Anna Grazia Maraschio, espressione di Sinistra Italiana.

Michele Emiliano, per venire incontro alle richieste di Giuseppe Conte, ha cercato nuove persone e introdotto anche l’assessorato alla Legalità, una delle conditio sine qua no richieste dall’ex presidente del Consiglio.

In giunta entrano una consigliera regionale e due esterne.

Debora Ciliento, consigliera regionale di Trani e vicina al senatore Francesco Boccia, sarà la nuova assessora ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile. Educatrice professionale ed esperta di servizi ai minori, prima dell’esperienza in Regione, è stata anche assessora per il Comune di Trani con deleghe alle Politiche Sociali, al Servizio Sociale Professionale, Politiche Giovanili, Politiche dell’Infanzia e Pubblica Istruzione.

Viviana Matrangola, figlia di Renata Fonte (uccisa dalla criminalità nel 1984), architetto e attivista di Libera, si occuperà di Cultura, tutela e sviluppo delle imprese culturali, Legalità e Antimafia sociale. Dal 2000 collabora attivamente con “Libera associazioni nomi e numeri contro le mafie”. È stata membro dell’ufficio di Presidenza dal 2005 al 2009 e responsabile del settore Memoria nazionale dal 2005 al 2009 e del settore internazionale dal 2009 al 20011, coordinando e promuovendo progetti e convegni internazionali, summer school OLE ( Otranto Legality Experience) su tematiche di legalità e ambiente, e coadiuvando i rapporti con istituzioni a livello Provinciale, Regionale e Ministeriale e con Avviso Pubblico per quanto concerne le infiltrazioni criminali negli enti locali. Ha coadiuvato progetti di impegno sociale nelle periferie urbane contro degrado e illegalità e ha partecipato e scritto programmi didattici di educazione alla legalità per le scuole.

Serena Triggiani, avvocata e già presidente dell’Ordine, ha avuto le deleghe all’Ambiente, Ciclo rifiuti e bonifiche, Vigilanza Ambientale, Parchi, Rischio industriale, Politiche abitative, Crisi industriali e Politiche di genere. Dal 2005 è iscritta nell’elenco dei difensori d’ufficio e nell’elenco degli avvocati disponibili al patrocinio a spese dello Stato. Dal febbraio 2015 è patrocinante presso Magistrature Superiori ed è esperta nel campo del diritto civile e in diritto amministrativo, nel ramo pubblico impiego. E’ stata difensore per la CGIL Bari in materia di lavoro e previdenza e di numerose amministrazioni pubbliche.

Iscriviti al canale Whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *