A Valenzano dal 2 al 6 aprile, dalle 18 alle 20 nel centro culturale comunale, la mostra di pittura e fotografia per aiutare il popolo ucraino. Il titolo “Pax” è già un programma, organizzata dall’associazione “Arte immagine” guidata dal professor Fernando Stella. Nel corso della mostra sarà possibile anche acquistare le opere che gli artisti locali hanno voluto donare per un fine più alto. Il ricavato delle vendite, infatti, verrà interamente devoluto alla Croce Rossa per sostenere l’azione in favore del popolo ucraino.

L’associazione è attiva da anni e si occupa di favorire la cultura anche nelle sue applicazioni pratiche, con corsi dedicati alle arti varie.

Dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alla scrittura, sono tante le attività organizzate dall’associazione in favore di associati e cittadini. Il professor Fernando Stella, peraltro, è stato autore di diverse pubblicazioni nella sua carriera, oggi è in pensione. Ed è proprio lui a spiegare le ragioni alla base della scelta di intitolare alla pace la mostra e di dedicarla agli ucraini: «La loro battaglia è la nostra battaglia. Non stanno combattendo solo per la loro libertà ma anche per quella dell’umanità tutta, perché tutti sono nati liberi e tali devono restare. Abbiamo deciso, allora, di fare qualcosa di concreto, ora che stiamo tornando alla vita dopo due anni di restrizioni che ci hanno costretti, purtroppo, a interrompere le attività dell’associazione».

La collettiva d’arte figurativa monotematica sarà inaugurata oggi alle 18 anche alla presenza del sindaco di Valenzano, Giampaolo Romanazzi. Esporranno le loro opere Francesca Saliola, Antonio Scavo, Vito Specchia, Rocca Sardone, Pasquale Giannelli, Antonio Laricchia, Mimmo Eboli, Francesco Tavarilli, Stefano Pesce e Aldina Beganovic.

Contatta ViviBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.