Il job center continua la sua strategia di ramificazione nell’area metropolitana di Bari. Dopo Bitonto, Capurso, Giovinazzo e Triggiano, domani apre uno sportello anche a Mola di Bari, alle 10 in via Di Vagno 149, alla presenza anche del sindaco metropolitano Antonio Decaro e del primo cittadino molese Giuseppe Colonna, che dichiara: “Un obiettivo del nostro programma elettorale raggiunto”.

Appuntamento domani a mola di Bari, alle 10 in via Giuseppe Di Vagno 149, per l’inaugurazione del nuovo sportello di Porta futuro, job center patito da bari ma che conta su altre cinque sedi in provincia. Tra le altre, il 29 novembre ha inaugurato la sede di Capurso, in via Cellamare, e quella di Giovinazzo, lo scorso 2 gennaio nella Cittadella della Cultura.

Iscriviti alla newsletter di Vivi Bari

Un nuovo spazio interamente dedicato al mondo del lavoro, all’incontro tra domanda e offerta, all’interazione tra cittadini e aziende, alla formazione e alla creazione d’impresa. Il centro sarà gestito dalla cooperativa “Mestieri Puglia” e sarà aperto il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì dalle 15.30 alle 19.

Inauguriamo finalmente uno spazio dedicato al mondo del lavoro a Mola di Baridichiara il sindaco Giuseppe Colonna -. Porta Futuro rappresenterà per tanti cittadini molesi, in particolar modo per i più giovani, un importante punto di riferimento per incontrare il mondo del lavoro attraverso la formazione e la partecipazione. L’attivazione di un luogo di promozione delle politiche del lavoro era uno dei punti qualificanti del nostro programma elettorale e siamo felici e orgogliosi di averlo raggiunto. Desidero per questo ringraziare il responsabile dell’Ufficio Politiche del Lavoro, Mauro La Grasta, e la consigliera delegata Angelica Tribuzio per il lavoro svolto, nonché gli uffici della Città Metropolitana di Bari e il Sindaco metropolitano Antonio Decaro, con i quali abbiamo condiviso questo progetto finalizzato a offrire un servizio qualificato non solo per chi cerca lavoro ma anche per le aziende. Infine, un sincero augurio di un proficuo lavoro al consorzio Elpendù, gestore dello spazio“.

Contatta ViviBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *