Presentato questa mattina a Bari, nella sala Giunta del Comune di Bari, l’evento NatalInsieme, organizzato dalle associazioni Anteas Bari (Associazione nazionale tutte le età attive per la solidarietà) e Anolf Bari (Associazione nazionale oltre le frontiere),con il patrocinio dell’assessorato al Welfare del Comune di Bari e il sostegno della Cisl e della Fnp Cisl Pensionati Bari. Appuntamento al 17 dicembre al Palamartino alle 19.30 per una serata all’insegna dell’integrazione, inclusione e intergenerazionalità.

L’evento è stato presentato da Alessandro Catena, presidente Anteas Bari, Sandrine Riche, presidente Anolf Bari, e Francesca Bottalico, assessora al  Welfare, e avrà luogo sabato 17 dicembre al Palamartino alle ore 19.30.

Sarà l’occasione per approfondire la conoscenza reciproca tra le culture che nelle nuove generazioni vivono ormai una piena integrazione. Spettacolo, musica, danze e folklore, che uniscono persone di diverse etnie ed età, per incuriosirle a conoscere culture, comportamenti e generazioni diverse in un clima inclusivo e festoso. Nel corso della serata, alla presenza di 500 ospiti, tra famiglie, pensionati, migranti e giovani, si alterneranno il noto artista barese Renato Ciardo e l’attrice Daniela Baldassarra, che si distingue per il suo impegno sociale e culturale indirizzato a varie tematiche e categorie. A seguire il gruppo delle Diamond Sister, tre splendide voci femminili che hanno partecipato a diversi Talent Show come X Factor, Italia’s got Talent, una spettacolare esibizione della grande storia della pizzica salentina con il gruppo Zimbaria, espressione da sempre l’anima più creativa, artistica ed ossessiva del Salento, e poi esibizioni dei gruppi etnici georgiano e mauriziano. Un ampio programma di musica e spettacolo che prenderà il via con gli interventi dei presidenti nazionali di Anteas, Loris Cavalletti, e di Anolf, Maria Ilena Roca, oltre ai saluti dei presidenti territoriali Alessandro Catena e Sandrine Riche.

Come Anteas Bari siamo felici – ha detto Alessandro Catena di promuovere un evento che ha tutto il significato fondamentale della solidarietà come bene comune. Volontari, famiglie, cittadini, anziani, giovani, comunità straniere si ritroveranno insieme per festeggiare un momento di grande socialità. Insieme, è il modo migliore per aiutare e aiutarsi a vivere bene, e il volontariato realizza continuamente questo obiettivo. Insieme per il bene comune“. “L’iniziativa NatalInsieme -ha aggiunto Sandrine Riche è nata da una voglia di incontro delle due associazioni Anteas e Anolf, cercando una condivisione tra le realtà associative. Da un piccolo scambio è emerso come possa essere interessante fondere le realtà associative, le idee, le tradizioni, le culture e anche le festività. Il Natale è momento di condivisione per eccellenza, di magia e di gioia per tutti. Quale circostanza migliore per l’apertura verso gli altri e il coinvolgimento di più culture, sempre nel rispetto delle religioni, ma riuscendo a stare armoniosamente insieme e creare l’occasione per una conoscenza reciproca in modo amichevole tra persone, culture, età, che possa portare a maggior inclusione e contribuire ad abbattere delle barriere che possono sembrare diversità ma che in realtà possono convivere benissimo insieme“. “Le festività natalizie così come la musica – ha concluso Francesca Bottalico – rappresentano delle occasioni privilegiate per i confronti interculturali e intergenerazionali specialmente durante momenti di festa e incontro. Come assessorato, da tempo stiamo lavorando con l’Anteas e l’Anolf su questi temi, perciò abbiamo colto con entusiasmo la possibilità di condividere anche questa serata e inserirla nel programma cittadino che il Welfare ha predisposto insieme alla rete territoriale affinché nessuno resti solo o sola“.

Contatta ViviBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *