Venerdì 4 marzo Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, sarà a Bari e Molfetta per incontrare i dipendenti delle aziende in crisi della zona industriale al mattino e l’associazione degli imprenditori al pomeriggio.

Doppio appuntamento nella provincia del capoluogo pugliese per Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, rete di associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolti in un impegno non solo contro le mafie e per la giustizia.

Alle 10.30 sarà davanti ai cancelli dello stabilimento dell’ex OM Carrelli per incontrare i dipendenti delle aziende che stanno vivendo una grave crisi occupazionale. Bosch, Baritech, Natuzzi, Brsi ma anche Eataly e Palace, sono solo alcune sigle di quella che è stata ormai ribattezzata la “Vertenza Bari”. Un’iniziativa per accendere i riflettori sulla situazione che coinvolge migliaia di lavoratori mettendo a rischio intere famiglie in un contesto di precarietà derivante dal periodo post pandemico aggravato dall’esplosione della guerra in Ucraina.

Alle 18, invece, parteciperà ad un incontro organizzato dall’associazione degli imprenditori di Molfetta dal titolo “Le imprese unite per lo sviluppo economico e la tutela della legalità” nell’Auditorium Madonna della Rosa (viale Papa Giovanni Paolo II). Dopo i saluti dei presidenti delle associazioni di categoria di Molfetta, Francesco Sgherza di Confartigianato, Salvatore Farinato di Confcommercio e Raffaella Altamura di Confesercenti, interverranno il procuratore della Repubblica al Tribunale di Trani, Renato Nitti e la prefetta di Bari Antonia Bellomo. Modererà Maddalena Pisani, presidente dell’associazione imprenditori di Molfetta.

Contatta ViviBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.