Un weekend all’insegna della gastronomia e della promozione turistica a Casamassima, con la prima edizione della sagra del coniglio ripieno e della focaccia con le patate. L’iniziativa è in collaborazione con la Pro Loco e con il patrocinio della Regione Puglia e del Gal Sud Est Barese, e punta a sostenere la promozione turistica del “Paese azzurro”.

Casamassima scalda i motori e si prepara a vivere un fine settimana ricco di eventi, all’insegna della tradizione, la gastronomia, la cultura e il divertimento. Per tre giorni infatti, sabato 17, domenica 18 e lunedì 19 settembre 2022, piazza Aldo Moro, corso Vittorio Emanuele e il centro storico ospiteranno la prima Sagra del coniglio ripieno e della focaccia di patate – U chenìgghie chìine e la fecàzze de patàne, secondo il tradizionale idioma casamassimese – appuntamento che vedrà le vie cittadine animarsi di profumi, sapori, suoni, colori e tanto altro.

In particolar modo, sabato 17, all’istituto superiore Rosa Luxemburg, in via Deledda, Gal Sudest Barese, Associazione Cuore della Puglia e sezione Slow Food di Casamassima, daranno vita al convegno dal titolo ‘Enogastronomia di tradizione’. Dal 17 al 19 settembre, gli androni del palazzo Municipale, in piazza Moro, e quello di palazzo Accadia, su corso Vittorio Emanuele, ospiteranno due mostre fotografiche. La prima, quella nel palazzo comunale, a cura di Simone Marotti, dal titolo ‘Maschere apotropaiche e figure di carattere’, la seconda dedicata a ‘Gastronomia della tradizione’, a cura di Vitoronzo Petronelli. Sabato 17, ma anche domenica 18 e lunedì 19, alle 17, visite guidate nel centro storico, il ‘Paese Azzurro’ così come lo battezzò il pittore milanese Vittorio Viviani negli anni ’60, e alla fondazione Don Sante Montanaro, ospitata a palazzo Monacelle, nella centralissima via Roma.

Sempre in tutte e tre le giornate, alle 18, apertura degli spazi espositivi e degli stand enogastronomici presso i quali sarà possibile acquistare e quindi assaporare il coniglio ripieno e la focaccia di patate, oltre a prodotti a marchio Deco, la denominazione comunale di origine. Sabato 17 ancora, alle 21 in piazza Moro, spettacolo musicale della tribute band di Antonello Venditti ‘Un mondo di ladri’, domenica 18 alle 18 spettacolo musicale itinerante ‘Piripicchio e u Sciaraballe’, mentre sempre domenica 18, alle 21, concerto con la musica travolgente dei Terraross. Lunedì 19 invece, alle 20, concerto pop della Crew Salvatori. Tutte e tre le serate con i concerti saranno condotte dal duo casamassimese composto da Francesca Cirone e Gigi Distaso.

Nel corso di queste tre giornate – osserva il sindaco di Casamassima, Giuseppe Nittivi saranno davvero tanti appuntamenti, con il coniglio ripieno e la focaccia di patate, prodotti della nostra tradizione le cui ricette si tramandano nel tempo, ad accompagnarci con i loro inconfondibili sapori”.  “La sagra – osserva l’assessore al commercio, Gino Petroniè un evento che assieme all’amministrazione abbiamo fortemente voluto. Una manifestazione che ci auguriamo possa diventare un appuntamento fisso del calendario casamassimese, in grado di offrire anche linfa e respiro al nostro commercio, facendo conoscere le particolarità del nostro territorio a livello enogastronomico, ma anche artistico, architettonico e culturale. Casamassima ha potenzialità enormi che vogliamo possano essere espresse in tutta la loro straordinaria unicità”.Questo appuntamento – osserva l’assessore a cultura e manifestazioni, Azzurra Accianirappresenta un momento importante per la valorizzazione del nostro patrimonio a livello enogastronomico, attraverso la proposta di antiche ricette della nostra tradizione, ma anche artistico e culturale”.

Le sagre – dice il presidente della Pro Loco di Casamassima, Antonio Pastoresono un’opportunità per scoprire prodotti e ricette tipiche casamassimesi, tramandate da secoli, che nella nostra terra a vocazione contadina sono soprattutto povere e spesso dimenticate o alterate. Dobbiamo puntare su questi antichi prodotti, semplici e genuini, molto ricercati anche dai turisti. Sono queste le tradizioni da promuovere, che fanno parte del nostro prezioso patrimonio immateriale. La sagra del Coniglio ripieno e della Focaccia di patate rispetterà il manifesto della Sagra Autentica, redatto nel 2010, che vede tra i firmatari l’Unpli, l’Unione nazionale Pro Loco d’Italia”.

Contatta ViviBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.