La settimana del DRIFFest si chiuderà domani, alle 19.30, a Bari, in Largo Vito Maurogiovanni con “Del Racconto, il Potere“. Un ritorno dopo lo scorso anno per la scrittrice Alessandra Sarchi che, collegata in streaming, dialogherà con la giornalista Antonella Gaeta sul suo nuovo romanzo “Il ritorno è lontano” (Bompiani) che racconta il desiderio maternità e il senso inadeguatezza di una donna alle prese con l’affido di un bambino.

Che cosa ci cura e che cosa ci salva, noi come esseri umani e il pianeta come luogo del nostro vivere? Sara è un’archivista di mezza età con un marito solidale, Paolo, e una figlia, Nina, di cui patisce l’assenza. Nina è andata a studiare in Germania, dove prende parte a un movimento ecologista e nel farlo corre rischi. Un problema di salute induce Sara a cercare di riempire il vuoto lasciato da Nina: lei e Paolo decidono di accogliere in affido Pietro, bambino di bellezza angelica, silenzioso, guardingo, pronto a respingere con aggressività e rabbia le attenzioni della nuova famiglia.

La serata sulla muraglia di Bari Vecchia proseguirà con la proiezione del potente dramma tedesco La sala professori di İlker Çatak, candidato all’Oscar al miglior film in lingua straniera nel 2024, un duro spaccato dello stato di crisi dell’istituzione scolastica raccontato senza retorica e senza sconti. Carla Nowak (Leonie Benesch) è una giovane e promettente insegnante al suo primo incarico. Tutto sembra andare bene, fino a quando una serie di piccoli furti all’interno della scuola mette in subbuglio l’istituto. Quando i sospetti cadono su uno dei suoi studenti, Carla decide di andare di indagare personalmente, scatenando una serie inarrestabile di reazioni a catena.

Iscriviti alla newseletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *