La stagione riprende il 28 luglio in Piazza Mazzini a Locorotondo con una vicenda triste, drammatica e ancora indefinita: il caso “Luigi Ilardo”, collaboratore di giustizia, e il suo “Omicidio di Stato” nel racconto di sua figlia Luana. Questa storia personale si inserisce nel complesso e misterioso rapporto tra Stato e mafia.

All’incontro in Piazza Mazzini, domenica 28 luglio a partire dalle ore 20.00, interverranno Luana Ilardo, figlia del collaboratore di giustizia, che racconterà la sua testimonianza, Mario Ravidà, commissario di Polizia di Stato già in servizio presso la Direzione Investigativa Antimafia, e Pinuccio Fazio, padre di Michele, vittima innocente di mafia a Bari vecchia.

Il prossimo appuntamento sarà il 18 agosto per un incontro sulla ludopatia.

Il presidente Antonio Salamina ha dichiarato: “Stiamo lavorando per la stagione 2024/2025, iniziando con due incontri in questa estate molto forti, con temi scottanti su cui riflettere. E poi abbiamo già pronta la rassegna di teatro civile e le proposte per le scuole del territorio per il prossimo anno. Sono tutte novità che presenteremo in un unico incontro con la stampa e la cittadinanza nei primi giorni di autunno. Siamo pronti a proporre nuovi e interessanti spunti di riflessione riguardo alla nostra società relativi alla legalità e alla corresponsabilità di ciascuno di noi in qualità di cittadini”.

Iscriviti alla newseletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *