Primo appuntamento il 15 febbraio a Bari, alle 20.30 nell’auditorium della Casa del Mutilato (Largo Fraccacreta), per la nuova stagione dell’associazione Seven Arts. si comincia con il concerto del soprano Samantha Sapienza e della pianista Nadia Testa.

Samantha Sapienza, una delle più belle voci del panorama lirico italiano, proporrà un programma incentrato sulle “Donne dell’Opera”, da Tosca a Mimì, da Violetta a Turandot, con al pianoforte le raffinate note di Nadia Testa.

La rassegna “Concerti di Primavera”, in un ideale linea di continuità  del progetto che ha preso il via, nello scorso settembre, con la fortunata edizione dei  “Concerti d’Autunno”, proseguirà il 3 marzo con una giovane promessa del pianismo barese, Vito Saulle. Sabato 13 aprile si “cambia musica” con un recital dedicato alle sonorità brasiliane, che vedrà protagonisti la chitarra di Guido di Leone e la splendida voce di Francesca Leone.

Si ritorna alla musica classica il 2 maggio con il recital per violino e pianoforte dei prestigiosi maestri Pierluigi Camicia ed Alessandro Perpich. Il gran finale della stagione primaverile vedrà protagonista l’Orchestra Filarmonica Pugliese con i solisti Michele Argentieri al pianoforte e Nicola Bertolini al flauto.

Grande novità delle proposte della Seven Arts per questa prima parte del 2024 è la rassegna per giovani concertisti “Rocco Caporusso”, che si terrà nella sala concerti dell’elegante Palazzo Cesena, nel centro storico di Modugno.

Come spiega la direttrice artistica dell’associazione, la professoressa Marilena Liso: “Siamo orgogliosi di presentare, con la preziosa collaborazione dell’associazione musicale Rocco Caporusso, una stagione concertistica giovanile di grande spessore, in cui si alterneranno, sul palco della sala concerti di Palazzo Cesena, alcune tra le eccellenze del Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, a cui va il nostro ringraziamento per aver concesso il suo patrocinio, e giovani talenti provenienti da altre importanti istituzioni ed Accademie italiane ed europee. Trattandosi di una rassegna giovanile abbiamo ritenuto giusto  intitolarla a Rocco Caporusso, giovane e promettente musicista e compositore barese, prematuramente scomparso nel 2021”.

Si parte il 25 febbraio con il pianista bergamasco Josef Edoardo Mossali, già vincitore del XV Premio delle Arti e con il duo formato dal soprano Viria Vitarocca Cavallino e dal pianista Fabio Sebastiano, eccellenze del conservatorio barese.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *