“Luoghi Comuni”, più spazio ai giovani

Parte la prima fase dell’iniziativa “Luoghi comuni” promossa dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia insieme all’ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’innovazione) diretta a favorire e sostenere progetti socialmente innovativi da parte di organizzazioni giovanili (con direttivi composti per la maggior parte da giovani fino a 35 anni) da realizzarsi in spazi messi a disposizioni da Comuni e altri enti pubblici.

Le risorse disponibili per “Luoghi comuni” sono 10 milioni di euro e per ciascun progetto fino ad € 40.000,00.

La misura “Luoghi comuni” si compone di diverse fasi:

  1. Preparazione alla candidatura degli spazi;
  2. Candidatura degli spazi;
  3. Individuazione o segnalazione degli spazi pubblici;
  4. Candidatura dei progetti di innovazione sociale;
  5. Valutazione dei progetti di innovazione sociale;
  6. Accompagnamento e realizzazione dei progetti.

La prima fase è rivolta agli enti pubblici mentre la seconda alle organizzazioni giovanili.

Nella prima fase l’ente pubblico dovrà, in primo luogo, verificare la disponibiltà degli spazi e lo stato degli stessi coinvolgendo eventualmente nella scelta la cittadinanza e le organizzazioni territoriali presenti. Una volta individuate le strutture si procederà ad elencare le informazioni più specifiche che serviranno al passo immediatamente successivo, sempre nell’ambito della prima fase, e relativo alla “Candidatura degli spazi”. Un responsabile nominato dall’ente sarà chiamato a gestire tutta la procedura.

Si rimane in attesa dell’avviso “Luoghi Comuni” che verrà pubblicato nelle prossime settimane.

Per saperne di più.

Leave a Reply