Katia Ricciarelli a Bitonto ‘apre’ la sedicesima edizione del TOF

Apertura in grande stile per il Traetta Opera Festival 2020. A inaugurare l’edizione numero sedici sarà Katia Ricciarelli con uno spettacolo dal titolo ‘Recordare’  in memoria delle vittime della Shoah che si terrà nel teatro Traetta di Bitonto martedì 28 gennaio.

La nota soprano e attrice italiana sarà la solista e voce recitante di una performance intensa e commovente scritta da Antonietta Cozzoli – testo liberamente ispirato dal Diario di Anne Frank – e con le musiche di Vincenzo Anselmi e Kurt Weill.

Assieme a lei, sul palco del Traetta ci sarà la l’Orchestra Sinconica ICO della Città Metropolitana di Bari diretta dal Maestro Vito Clemente, ideatore e direttore artistico del TOF.

Quello di martedì 28 è, infatti, uno di quegli appuntamenti  in cui il festival ‘incontra’ l’Orchestra della Città Metropolitana di Bari, organizzato in collaborazione con il Comune di Bari e Basilicata Opere in Atto.

In realtà, per la kermesse che prende il nome dal compositore bitontino Tommaso Traetta e che nell’ultima edizione- la numero quindici- ha fatto tappa a Madrid e Tokyo oltre che in diverse città di Puglia, si tratta solo di una preview. ‘Aspettando il Festival’ si compone di una serie di appuntamenti tra gennaio e febbraio di grande impatto che, in qualche modo, prepareranno agli oltre 30 spettacoli inseriti nella rassegna che proseguirà fino a dicembre 2020.

Oltre alla esibizione della Ricciarelli, nella anteprima del festival è già in calendario un appuntamento gratuito dal titolo ‘Memento’ il primo febbraio (con replica il 3) e una performance speciale il 21 febbraio su cui, al momento, il direttore artistico ha deciso di mantenere il riserbo.

“Sia lo spettacolo con la grande Katia Ricciarelli, sia gli altri inseriti nella rassegna ‘Aspettando il festival’ sono di altissimo spessore e di portata sicuramente sovra-locale. Sono molto soddisfatto di avere, nel calendario di una manifestazione oramai collaudata come questa, nomi ed eventi importanti e, soprattutto, trasversali, in grado di attrarre il grande pubblico. E’ il segno che il TOF, dopo tanti anni di attività, è in grado di innovarsi e di essere al passo con i tempi. Gli spettatori avranno modo di rendersene conto”, le sue parole.

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio e dall’assessore comunale al marketing territoriale Rino Mangini per i quali “Il Traetta Opera Festival è un caposaldo della offerta culturale comunale e quest’anno la programmazione sarà davvero ricca ed entusiasmante. Gli appuntamenti e i nomi in locandina, di cui quello della Ricciarelli rappresenta solo il primo di una lunga serie, ci fanno sperare in una grande partecipazione”.

‘Recordare’ è un evento a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, con possibilità di posto riservato (erogazione liberale per il diritto di prenotazione di 5 euro acquistabile entro le 19.30 del 28 gennaio). Il ricavato delle prevendite sarà destinato all’avvio del restauro di Arco Pinto da parte del Comune di Bitonto.

Inizio spettacolo ore 20.30.

Promuovi con noi la tua attività o il tuo evento.

Leave a Reply