Il prossimo G7 si terrà in Puglia, a Borgo Egnatia di Fasano dal 13 al 15 giugno 2024. Un’occasione per tutta la regione di mostrare il meglio di sé, visto che sicuramente si terranno eventi di contorno anche in altre località, a partire da Bari. Accanto al soggiorno blindato dei potenti, dunque, ci sarà un’intera carovana che alloggerà, mangerà e vivrà il nostro territorio e, soprattutto, ne parlerà al mondo attraverso il web.

E’ senza dubbio un’occasione storica quella che il Governo Meloni ha dato alla Puglia. La questione, infatti, non riguarda solo il sito di Borgo Egnatia che ospiterà i grandi della Terra e le loro delegazioni. Tutto intorno ci sarà da fare per tutti, a partire dalle amministrazioni locali che, inevitabilmente, verranno coinvolte non solo per garantire passaggi burocratici ma per organizzare eventi collaterali e garantire la maggiore fluidità agli operatori della ricezione.

Proprio lì si giocherà la partita decisiva dell’attrattività della nostra regione. Non solo Fasano sarà protagonista del G7 ma anche i Comuni limitrofi, che offriranno ospitalità ai tanti al seguito della manifestazione. Mostrare un volto della Puglia accogliente ma anche competente nell’ambito della ricettività farà la differenza da lì ai dieci anni successivi.

Tanto per capirci, se i prezzi si moltiplicheranno la prossima estate ma per servizi scadenti, la risonanza internazionale dell’evento affosserà il turismo nella regione. Se la promozione del territorio verrà ancora lasciata a signore improbabili, con attività al limite delle regole, ancora peggio. Bari sarà sicuramente interessata da eventi di caratura internazionale e sarebbe bello non vederla promossa solo con orecchiette, focaccia e birra.

Una vetrina mondiale, forse “La” vetrina mondiale, è uno strumento formidabile, a patto che si sappia cosa farne. Al contrario rischierebbe di essere un colpo letale per tutto il comparto. Per fortuna, abbiamo saputo dell’iniziativa con largo anticipo e potremo preparaci al meglio.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *