Promuovere il senso di comunità e favorire l’inclusione sociale, soprattutto fra i più piccoli. Sono le ambizioni del progetto “Arriva la Befana”, che si terrà sabato 6 gennaio a Cellamare, alle 11 in piazza Don Bosco. L’iniziativa promossa dal Comune, è organizzata dall’associazione Stattitu!, da anni attiva sul territorio per favorire l’inclusione sociale dei ragazzi portatori di disabilità, e realizzata con la collaborazione di Pabla animazione.

Un momento di condivisione nel giorno dell’Epifania che andrà a chiudere le festività ma che farà anche da preludio al prossimo Carnevale cellamarese. La Befana sarà protagonista di una rappresentazione scenica pensata per i più piccoli, con animazioni, balli e giochi ma anche con zucchero filato e dolciumi per tutti.

A promuovere l’iniziativa è Nicola Buono, segretario e tesoriere dell’associazione Stattitu!, che spiega: “Come sempre, con le nostre iniziative vogliamo favorire l’inclusione sociale fra le persone, soprattutto fra i più piccoli. Sarà un momento di gioia e spensieratezza per tutti, a partire dai nostri ragazzi speciali”.

Il sindaco Gianluca Vurchio, invece, rivela le ragioni del sostegno all’iniziativa e svela qualche programma futuro. “Abbiamo deciso di sostenere anche economicamente l’iniziativa, memori del successo dell’anno scorso, in termini di sostegno al senso di comunità per la cittadinanza di Cellamare. Si tratta di un momento che non segnerà solo il termine delle festività legate alla fine dell’anno ma anche il preludio del prossimo Carnevale. Siamo già al lavoro – conclude il primo cittadino – con le associazioni del territorio che convocheremo presto, anche ufficialmente, per organizzare il Carnevale a Cellamare”.

Contatta ViviBari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *