Il piccolo festival “Giocando, Giocando, Giochiamo col Cinema” organizzato da Nuova Dionysia Film, in collaborazione con AncheCinema di Bari (dove si terranno le proiezioni), è nato per condividere e riscoprire film che hanno lasciato un segno nel nostro immaginario collettivo. Il festival si svolgerà il 27, 28 e 29 maggio e la partecipazione a tutto il programma è libera e gratuita.

Ha l’obiettivo di favorire la socializzazione creando un ambiente rilassato e accogliente dove gli amici possano riunirsi, discutere e divertirsi insieme. Stimolare il dialogo, incoraggiare conversazioni sui film proiettati e dare la possibilità ai giovani di presentare i propri lavori. Il festival ha il patrocinio di Regione PugliaPACT Polo Arti Cultura e Turismo della Regione PugliaAccademia di Belle Arti e I.P. Santarella – De Lilla di Bari e vede Dionisia Cirasola alla direzione artistica e Andrea Costantino alla direzione organizzativa.

Il festival “Giocando, Giocando, Giochiamo col Cinema” è nato dalla passione condivisa per il “gioco” del cinema e dal desiderio di vivere un’esperienza collettiva in un mondo sempre più frenetico e digitale.

“Sentiamo la necessità di riconnetterci con il cinema classico – si legge nella nota – e in un’epoca dominata dalle piattaforme di streaming, vogliamo riscoprire la magia del grande schermo e dei capolavori che hanno fatto la storia del cinema. Rafforzare i legami di amicizia offrendo un’occasione per stare insieme, godere della compagnia reciproca e cogliere l’opportunità di entrare in contatto con i professionisti del settore”.

Il festival offre una varietà di attività pensate per intrattenere e coinvolgere tutti i partecipanti, grandi e piccini. Oltre ad una selezione accurata di film che copre diversi generi e periodi, spazi dedicati alla discussione post-film, ci saranno anche momenti dedicati ai giochi che renderanno l’esperienza ancora più divertente e partecipativa, ricordando i giochi di strada, i giochi del passato, i giochi dei nonni in dialetto barese per continuare a coltivare la cultura di un tempo con l’energia dei giovani di oggi.

Il festival è arricchito da cibo locale come panzerotti e focaccia, ispirati ai film in programma e saranno offerti piccoli omaggi come ritratti degli ospiti eseguiti in diretta da un giovane illustratore locale allievo dell’Accademia di Belle Arti.

Le date scelte per celebrare questo festival vogliono rendere omaggio al pioniere del cinema pugliese nato il 27 maggio 1951 ma dichiarato il 29 maggioNico Cirasola per il quale era normale fare le cose impossibili e impossibile fare le cose normali. 

Iscriviti al canale Whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *