Dopo il tentativo del terzo nome, il magistrato Nicola Colaianni, il centro sinistra ha provato a ritrovare unità ma senza riuscirci. Dopo l’ultimo incontro, sono stati propri i candidati sindaco Michele Laforgia e Vito Leccese a diffondere un comunicato congiunto con il quale si sancisce la fine delle speranze di una candidatura unitaria per la coalizione.

“Vogliamo precisare che il dialogo fra noi non si è mai interrotto. Che entrambi abbiamo accettato la candidatura a Sindaco allo scopo non di dividere, ma di unire le forze progressiste. E che entrambi, in queste settimane, abbiamo cercato una soluzione che potesse fare sintesi delle diverse esigenze dei partiti, dei movimenti e delle associazioni che compongono il fronte progressista”. Così recita la nota ma che, nei fatti, sancisce proprio la divisione del centro sinistra.

“Confermiamo la nostra volontà di restare entrambi in campo – spiegano i candidati Laforgia e Leccese – in vista dell’appuntamento elettorale dell’8 e 9 giugno. Non vi è altro modo, a questo punto, per mobilitare nella sfida elettorale l’intero fronte democratico e progressista impegnato, da mesi, a sostegno dell’uno e dell’altro. Anche se andremo divisi al primo turno, vogliamo ribadire con forza che siamo entrambi dalla stessa parte, alternativa a una destra arrogante, priva di argomenti, retrograda in materia di diritti, giustizia sociale e ambientale. Una destra a trazione leghista, che con lo scellerato progetto di autonomia differenziata mortifica i territori e le comunità del sud del nostro Paese.

Nelle prossime ore proporremo pertanto alle forze politiche che sostengono le nostre candidature un patto che preveda l’impegno comune a garantire la trasparenza di tutte le liste, il sostegno reciproco in caso di ballottaggio e, qualora uno fra noi venga eletto Sindaco, la disponibilità a costruire una squadra di governo che valorizzi le esperienze e le competenze di entrambi gli schieramenti”.

Dunque il centro sinistra farà le primarie direttamente l’8 e 9 giugno, con la promessa reciproca di convergenza in caso di ballottaggio.

Iscriviti al canale Whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *