Alternanza scuola-lavoro all’IRCCS di Bari

Mercoledì 23 maggio alle ore 12.00 la conferenza stampa di presentazione dei risultati del progetto alternanza scuola-lavoro presso l’IRCCS di Bari in Viale Oratio Flacco.

Dai banchi della scuola all’organizzazione della biblioteca di un Istituto di ricerca, con accesso aperto alla letteratura scientifica, passando per laboratori, reparti e ambulatori.

Segui il blog sul Gdpr, il nuovo regolamento UE sul trattamento dei dati personali

Il Virgilio più accreditato ad accompagnare e orientare gli studenti prossimi alla delicata fase della scelta lavorativa, si nasconde tra le pieghe del progetto di alternanza scuola-lavoro, un contenitore ricco di opportunità formative a dire degli studenti della classe 3DL dell’Istituto di secondo grado “Ferraris” di Molfetta che domani concluderanno il percorso di formazione all’interno del “Giovanni Paolo II”.

A loro per mesi si sono spalancate le porte dell’IRCCS di Viale Oratio Flacco per toccare con mano pubblicazioni scientifiche e fonti di informazione, l’iter diagnostico dei tumori, le tecniche di radiodiagnostica, i principi di radioterapia e chirurgia e il delicato approccio psicologico con il paziente; sempre pronti a percepire con curiosità e attenzione ogni battito delle attività di ricerca e di cura.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle novità

Grazie all’intenso periodo di apprendimento all’interno dell’Oncologico, promosso dall’associazione “Maria Ruggieri” di Terlizzi, una realtà vicina all’Istituto e attenta già da anni a incoraggiare la fucina dei ragazzi grazie all’intraprendenza del socio fondatore Vito Ruggieri, la falange dei giovanissimi partecipanti sembra incarnare ora l’identikit dello studente fiducioso nella ricerca e consapevole della dedizione necessaria per indossare il camice bianco.

A seguire e coordinare le attività degli studenti, oltre alla docente Carmela Visaggi, è stato il personale medico e infermieristico dell’Oncologico prestatosi a tutor privilegiato, con particolare riferimento al dottor Michele Guida, responsabile del “Centro regionale per la ricerca e la cura dei tumori rari” fiore all’occhiello del “Giovanni Paolo II” e dedicato a Maria Ruggieri, che ha organizzato e predisposto l’intero percorso a braccetto con la Direzione Sanitaria, nella persona di Vincenzo D’Addabbo.

A consuntivo, il “viaggio” nei meandri dell’Istituto, figlio della stipula di una convenzione sottoscritta dal dirigente scolastico Luigi Melpignano e dal Direttore Generale Antonio Delvino, si porta a casa un bilancio molto positivo, i cui risultati saranno presentati pubblicamente domani 23 maggio alle ore 12 nella Biblioteca dell’IRCCS.

Leave a Reply